Storia - Divina Skull
0
English

La nostra storia


La storia del primo Divina Skull

La storia di Divina nasce in una piccola bottega artigiana Fiorentina nel 2001, da due sorelle Camilla e Susanna Alisi, diverse ma complementari, da sempre unite nel sogno di creare qualcosa di unico nella gioielleria.
Si capisce già che riusciranno nel loro scopo, quando nominando il loro negozio parlano di “Fucina di Sogni”, perché ogni articolo è il risultato di un’emozione, di un avvenimento importante e racconta la storia di una persona.

Una mattina durante il periodo di Carnevale, mentre i bambini correvano davanti alla “Fucina dei Sogni” Susanna, intenta a designare una nuova collezione, si domanda: “Perché il teschio deve essere un simbolo di morte, quando è una maschera di vita, è un modo per travestirsi ed essere almeno per un momento chi vogliamo!”, ed è proprio in questo momento che nasce il primo Skull di Divina. Un gioiello rivoluzionario, disegnato a mano e prodotto artigianalmente dai migliori orafi Fiorentini che nasce per rendere ogni persona “Divina”, nel senso di sublime.

Alisi_ph-Leo-Brogioni-8472_swap_part1x1Alisi_ph-Leo-Brogioni-8472_swap_part1x2
Alisi_ph-Leo-Brogioni-8343_swap_part1x2Alisi_ph-Leo-Brogioni-8343_swap_part1x1

Ogni creazione è unica e numerata, creata per esprimere una sfaccettatura della personalità, il teschio è rivisitato come un simbolo di vita e oltre ad essere un accessorio ornamentale, porta un forte significato per chi lo indossa, come un talismano per la vita quotidiana.

La storia è nata nella bellissima Firenze e si è diffusa in tutto il mondo, ma se passerete in Via Porta Rossa, troverete la “Fucina dei Sogni” e Susanna e Camilla che vi accoglieranno a braccia aperte e potrete vedere con i vostri occhi come si crea un Sogno.

× Ti serve di aiuto? Scrivici!